Trovare ospitalità in Sicilia in cambio del proprio lavoro.

Dopo tanto tempo che pensavate di farlo siete finalmente riuscite a prendervi una pausa da tutto e visitare la Sicilia senza indossare gli abiti della turista “mordi e fuggi”? Congratulazioni!

Adesso che potete dedicarvi all’ organizzazione del vostro viaggio vi preme, prima fra tutte,  una domanda: come faccio a stare settimane intere  magari qualche mese, in un posto senza dover dilapidare i miei risparmi?

 Se siete armate di spirito di adattamento, buona volontà, rispetto e fiducia negli altri allora  WORKAWAY è quello che fa al caso vostro.

workaway sicilia ospitalità lavoro scambio alloggio

Assieme ad altre organizzazioni simili, che qui cito brevemente come W.W.O.O.F (lavori nell’ agricoltura)  e HELPX , WORKAWAY è un’organizzazione che mette in contatto  da un lato privati e organizzazioni in tutto il mondo  (HOST) che offrono vitto e alloggio e, dall’altro i volontari (WORKAWAYER) che offrono il loro lavoro in cambio dell’ospitalità.

Il costo di iscrizione solo per i volontari è di circa € 22 ogni due anni . Insomma un’ottima soluzione per girare il mondo e conoscere la cultura, le abitudini della gente del posto dal “didentro” cioè condividendone la quotidianità. Il sistema prevede inoltre che ciascun volontario o host abbia la possibilità di lasciare una recensione in maniera che questa possa essere utile sia agli uni che agli altri. Il tipo di sistemazione per l’alloggio viene sempre specificato: camera indipendente, camera in condivisione, tenda , etc. WORKAWAY offre inoltre la possibilità di stipulare un’assicurazione utile per chi viaggia (tutti i dettagli sono consultabili sul sito ufficiale WORKAWAY). Cosa non è WORKAWAY: non è un modo per trovare ospitalità low cost senza dare nulla in cambio e nemmeno un modo per trovare mano d’opera a basso prezzo. Normalmente il periodo è variabile: dipende da quanto necessita l’host o da quanto tempo ha a disposizione il volontario.

Guarda il video!

In Sicilia l’offerta è abbastanza variegata:  fra i 78 HOST sparsi da est ad ovest, da nord a sud dell’isola l’ospitalità viene offerta maggiormente in cambio dei seguenti lavori: lavori casalinghi, manutenzione generale, giardinaggio, pratica della lingua, accoglienza e cura dei turisti, cucina e fare la spesa, aiuto con i computers social etc  lavori di costruzione, agricoltura, cura degli animali, eco project, progetti artistici, baby sitting, insegnamento delle lingue straniere, opere di carità, assistenza agli anziani. Molti richiedono anche più di una tipologia di lavoro.

C’è Nino che a Palermo gestisce il suo B&B e necessita di aiuto con i turisti, preparare le colazioni, fare la spesa e altri lavori in casa. Ci sono Alessandro e Aga , una coppia italo-polacca , che a Sciacca, nella zona sud-occidentale della Sicilia , stanno avviando un progetto internazionale di lingua e Centro Culturale, con l’ organizzazione di corsi di varie lingue. Hanno bisogno di insegnanti madrelingua di inglese e francese, oltre che di aiuto nella loro casa/eco-farm. C’è la famiglia di Palazzolo Acreide (genitori e 2 bambini)  vicino Noto a sud-est dell’isola, che per la loro azienda agricola biologica hanno bisogno di aiuto con l’agricoltura, con il mantenimento dell’orto, la costruzione di alcune strutture in legno come case sugli alberi e ecohouses propri, riparazione di tetti , baby-sitting e così via.

Ho contattato Keko , che nella sua casa di campagna alle pendici dell’Etna, è ancora impegnato nella raccolta delle olive. Come dice lui stesso, Keko parla bene lo spagnolo e un po’ meno bene l’inglese  ( ma noi siciliani a gesti riusciamo a farci capire sempre!). D’ inverno offre ospitalità nel suo divano , mentre d’estate mette a disposizione la campagna per stare più a contatto con la natura e fare camping!  “E’ stata un’esperienza positiva – continua Keko –  tanto che proseguirò , a secondo del lavoro che la campagna richiederà nel periodo invernale, a offrire il mio divano. Avere un aiuto in campagna è sempre utile ed inoltre è un modo per conoscere gente da diverse parti del mondo”

wolunteer workaway sicily exchange

scambio alloggio e lavoro in sicilia

Insomma, una volta identificato l’host che più soddisfa le vostre esigenze è necessario contattarlo e stabilire quali saranno i termini dello scambio (ospitalità/lavoro), quali sono le attività da condividere (cucinare, lavare i piatti etc) e la modalità di alloggio (stanza indipendente, in condivisione) tenda etc.

Buon lavoro!

Per altre escursioni, visite, tour in Sicilia visita VACANZE SINGOLARI o segui la Fanpage

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...